Non sarò uno scarto della tua selezione
...é stata una gran recita con finale ad illusione
Oggi non perdo tempo, mi rialzo e traccio un'altra strada
E nel lasciarti qui contenta, socievole, sempre più appagata
Ritorno l'eroe introverso che sfrutta il suo talento
Per fottere chi é spento come te,
Falso come te, libero come te. le troie come te.

Odio a prima vista - da qui alla tua estinzione.
Avanti un'altra cicca da ridurre a mozzicone
...e rido di quand'ero fermo, stuzzicadenti nella tua perenne noia
Geniale e distruttiva in quel giocare a esser sempre più troia
Chilometri di cazzo per guadagnarsi un posto in vista
É il codice per chi é infame come te,
Marcio come te, libero come te. io & le troie come te.

Guardami negli occhi... chi sei - aggregato a lei?
Sì, quanto più in basso starei - assecondando lei...
Quanto mi umilierei - venerando lei...
Quanto altro fegato lascerei nel kenyon dei suoi limiti
Quanto non mi piacerei - accanto a lei...
Quanta vita trascurerei - per far bella lei...

Io in fondo a un fiume, una larva intrisa di lexotan
É così che mi volevi
Poi "amico" di ripiego, sconfitto e rassegnato
Da cagar di striscio nei giorni vuoti
La freddezza al femminile:
Un baratro di marmo che inabissa ogni speranza
É un tarlo che mi ossessiona,
Ma da quando l'ho inquadrato sono il suo vaiolo eterno.

Guardati gli occhi.. chi sei, aggregato a lei?
Quanto altro fegato, quanti altri limiti
Quanto non mi piacerei - ombra di lei
Quanta vita trascurerei......

Odio a prima vista - da qui alla tua estinzione
È stata una gran recita completa di illusione
E io quei giorni ho perso tempo ma perdendolo ho cambiato strada
Sensazioni quasi istintive, un trip che impone il bianco/nero
Il mio mondo chiede morte, non tace sul passato
E attacca chi é inerte come te.
Vuoto come te. libero come te. disprezzo per le puttane come te!!!

Send Translation Add to playlist Size Tab Print Correct